GRAZIA’LLIANI PRESENTA L’INTIMO A/I 2010-11…

Attenzione attenzione…..parliamo di intimo….e che intimo!!!!!! Capi raffinati, dall’allure francese per reinterpretare un’eleganza dai tocchi retrò ma dall’essenza moderna. Una sofisticata pulizia di linee e di volumi trova un equilibrio tra le proporzioni minute dei deshabillé e le forme scivolate e morbide degli avvitamenti ed incroci che abbracciano plissé a struttura sartoriale. Una vasta gamma di micro e maxi maglieria, completa la nuova collezione di lingeria e corsetteria firmata.... GRAZIA’LLIANI.

Una serie di colori naturali, molto femminili, si mescolano alle tonalità più scure . Bianco e nero per sottolineare l’eleganza e la sobrietà delle forme. Sfumature di rosa, grigio e blu che si sovrappongono con spot di colore e riflessi brillanti.

I tessuti: il cachemire, il velour e il sottile jersey di viscosa esaltandone la duttilità con tocchi fluidi e compatti, stampe fantasia abbinate a Seta e raso con particolari di gros grain.

Una chiara ispirazione agli anni ’40, si intreccia a tendenze decisamente più contemporanee creando uno stile inimitabile.

Contrapposizioni Yin e Yang . Bianco e Nero.

Maschile e Femminile, con righe, spigati, cinture che ribilanciano pizzi, nastri e plisset.

A completare la collezione – come potete ammirare…qui sopra – piccoli pezzi di corsetteria con coulotte, e reggiseni dai tagli minimali, capi morbidi e impalpabili anche nel nuovissimo tessuto stampa pizzo che mantiene  il gusto delicato e sobrio della collezione, perseguendo così la filosofia che contraddistingue tutte le creazioni GRAZIA’LLIANI: rendere affascinanti le donne anche all’interno della propria casa.

Must have della collezione il set di grembiuli per la cucina in cachemire e micropailletes color rame…..

vi segnalo un’ultima cosetta……Il marchio è stato selezionato da Terme di Saturnia per creare una Capsule Lounge Spa collection firmata GRAZIA’LLIANI per Terme di Saturnia. La collezione sarà venduta all’interno del Resort a partire dalla prossima stagione invernale…..

Buone Compere!!!!

IL COSMOPROF VISTO CON I MIEI OCCHI…

Voglio tornare al Cosmoprof...questa è la sensazione dopo un’intensa giornata di incontri..e “giri”..tra gli stand.. Non ti basta qualche ora per parlare, chiedere…fotografare…e filmare…ci vuole davvero molto più tempo.

Il concetto è quello di vedere e toccare …Avere un punto di vista per analizzare ed esprimere il nostro giudizio…Nonostante tutte le difficoltà..vedi annus horribilis..vedi vulcano (molti i rappresentanti di numerosi Paesi che non sono riusciti a raggiungere Bologna)…ai cancelli del Bologna Fiere..c’era veramente parecchia gente venerdì 16 aprile….
L’intento era quello di stupire..e con me hanno colpito nel segno!..vabbè era anche la prima volta che ci andavo!!!
Ottima l’accoglienza, ottima l’organizzazione, ottima la professionalità dell’ufficio stampa, che ringrazio…interessanti le  conferenze a cui ho partecipato, di cui poi scriverò…..belli i padiglioni che ho visitato.
Ci tengo a dire che le indicazioni all’interno del BolognaFiere sono assolutamente precise. .. basta guardare in alto..non ci si perde mai!..soprattutto per una come me, che non ha alcun senso dell’orientamento! Per la prima volta non mi sono “incasinata”…
Mi sono ritrovata nel regno della bellezza?...SI e ne ho visto tanta durante il giorno: modelle spettacolari…donne elegantissime..tanta classe ma anche tanta “omologazione”!… Nel senso che ci sono persone che è inutile mettano una Vuitton a “metà” braccio per essere ‘chic’…..e con questo ho detto tutto.

Ho notato che c’è molta curiosità intorno ai blog…ed mi fa piacere sia così. Ma c’è anche qualcuno che non sa neanche cosa sia “un blog o una blogger.”..e ti risponde: “scusi, parli in italiano….”. Senza parole.
Se si riuscisse ad essere al passo con i tempi..e tutte le aziende, soprattutto in questo campo, dovrebbero farlo.. anche chi è un po’ indietro saprebbe che molti giornali, pure in Italia, hanno i loro profili su facebook, twitter… …oltre i loro siti on line; moltissime aziende hanno all’interno dei loro siti un blog..vedi Desigual o Benetton per It’s My Time.. anche il Cosmoprof ha il suo blog ufficiale!!!..e le postazioni da dove “postare” all’interno della Fiera……..
Comunque..nel corso della mia giornata bolognese,…che si è svolta soprattutto all’interno dei Padiglioni 25-26,31 e 36 ..cioè nell’area Green della fiera..e in quello della profumeria selettiva.. ho raccolto per voi qualche “chicca”…
Questo è stato il mio Cosmoprof per voi…purtroppo il tempo è volato…avrei voluto fare molto di più…
Intanto ecco qualche foto…E POI COMINCIA il racconto…seriamente!!!….

PS. Ringrazio tutte le colleghe degli uffici stampa per la loro accoglienza calorosa…

To Be Continued…

NEW YORK FESTEGGIA I 20 VINCITORI DEL CASTING GLOBALE BENETTON

Ma ve l’immaginate? …i 20 vincitori del primo casting globale Benetton..sono arrivati a New York!!!! E chi li ha accolti? Ma Alessandro Benetton in persona!! con un cocktail di benvenuto presso la prestigiosa “Boom Boom Room” dello Standard Hotel.

Provenienti da tutto il mondo, i vincitori appariranno nella campagna di Benetton per l’autunno-inverno 2010 realizzata dal fotografo Josh Olins presso l’Industria Superstudio, nel Meatpacking District, per poi approdare sulla carta stampata, sulla rete e sui billboard di tutto il mondo. Potremmo seguire l’avventura dei vincitori grazie al sito www.benetton.com/livefromnewyork con i video e le foto del party con micro-interviste ai vincitori, ai blogger, ad Alessandro Benetton e ai VIP presenti per l’occasione.

Ecco il link di alcune immagini dal backstage… http://www.benetton.com/portal/web/livefromnyc/images



I nomi dei vincitori e i loro Paesi di provenienza raccontano il carattere globale, multietnico e democratico di It’s My Time, perfettamente in linea con l’identità e la vocazione internazionale del brand Benetton. Qui potrete vederli...http://www.benetton.com/portal/web/livefromnyc/winners

Il casting ha attirato concorrenti da ogni parte del globo ed è stato seguito da 217 paesi in tutto il mondo: dall’Etiopia allo Zimbabwe, dal Nepal all’Uzbekistan, dal Guatemala come dalla Cambogia e dall’Islanda. La partecipazione maggiore ha riguardato anche Paesi come Turchia, India, Messico e Russia. Le donne, più di 40.000, sono state quasi il doppio degli uomini. I teenager sono più di 17.000, la fascia dai 20 ai 30 anni ha avuto oltre 35.000 partecipanti, gli ultratrentenni sono ammontati a quasi 8.000.

It’s My Time è stato un mezzo per condividere opinioni e fare amicizia. Con gli strumenti hi-tech preferiti dai giovani, Benetton ha ospitato i profili dei concorrenti (foto, video, parole, creazioni visive, messaggi dei visitatori) e le loro opinioni su Facebook (http://www.facebook.com/benettoncasting) e Twitter (http://twitter.com/benettoncasting) e i loro video su Youtube (http://www.youtube.com/benetton). Attraverso questa sconfinata piazza virtuale, Benetton ha realizzato anche un’inedita ed esclusiva campionatura sociologica delle ispirazioni e aspirazioni dei giovani, del loro interesse al futuro. In particolare un blog collettivo (http://casting.benetton.com/blog) ha animato idee che si sono rincorse ogni giorno da diversi Paesi del mondo con 180 post e 5 milioni di commenti.
Insomma…un grande successo mondiale per It’s My Time..e ora godiamoci la vita dei ragazzi grazie ai video di “Live from New York”…alcuni link…

http://www.benetton.com/portal/web/livefromnyc/videos
http://www.benetton.com/portal/web/livefromnyc/videos
http://www.benetton.com/portal/web/livefromnyc/videos
http://www.benetton.com/portal/web/livefromnyc/videos

IT’S MY TIME ..dear BENETTON!!!

Non so se ne avete sentito parlare ma… si è concluso il casting di It’s My Time. Se non sapete cos’è ve lo spiego subito.

È il primo casting mondiale on line realizzato da Benetton in cui 65.000 partecipanti di nazioni, età e stili diversi si sono presentati, conosciuti, confrontati e votati nel sito di It’s My Time (visitato da quasi quattro milioni di persone con circa 60 milioni di pagine viste).
Dopo 36 giorni (dall’8 febbraio al 16 marzo) i ragazzi sono stati  scelti da una giuria interna tra i 100 finalisti espressi dal voto popolare della comunità e , ad aprile, i 20 vincitori voleranno a New York, dove saranno gli interpreti degli scatti di Josh Olins, fotografo di fama internazionale, per la campagna Benetton autunno inverno 2010/2011, per poi approdare sulla carta stampata, sulla rete e sui billboard di tutto il mondo.

I nomi dei vincitori e i loro Paesi di provenienza già raccontano il carattere globale, multietnico e democratico di It’s My Time, perfettamente in linea con l’identità e la vocazione internazionale del brand Benetton.

Il casting ha attirato concorrenti da ogni parte del globo ed è stato seguito da 217 paesi in tutto il mondo: dall’Etiopia allo Zimbabwe, dal Nepal all’Uzbekistan, dal Guatemala come dalla Cambogia e dall’Islanda. La partecipazione maggiore ha riguardato anche Paesi come Turchia, India, Messico e Russia. Le donne, più di 40.000, sono state quasi il doppio degli uomini. I teenager sono più di 17.000, la fascia dai 20 ai 30 anni ha avuto oltre 35.000 partecipanti, gli ultratrentenni sono ammontati a quasi 8.000.

Oltre che concorso di casting, It’s My Time è stato un mezzo per condividere opinioni e fare amicizia, un luogo dove mostrarsi e mostrare le proprie creazioni in totale libertà. Con gli strumenti hi-tech preferiti dai giovani, Benetton ha ospitato i profili dei concorrenti (foto, video, parole, creazioni visive, messaggi dei visitatori) e le loro opinioni su Facebook (www.facebook.com/benettoncasting) e Twitter (twitter.com/benettoncasting) e i loro video su Youtube (www.youtube.com/benetton). Ha raccolto, scandagliato e presentato il loro modo variegato di raccontarsi, mettendo a disposizione uno spazio per la fantasia, per condividere gusti e idee, critiche ed entusiasmi.

Attraverso questa sconfinata piazza virtuale, Benetton ha realizzato anche un’inedita ed esclusiva campionatura sociologica delle ispirazioni e aspirazioni dei giovani, del loro interesse al futuro. In particolare, un blog collettivo (casting.benetton.com/blog) ha animato idee che si sono rincorse ogni giorno da Paesi quali Giappone, Filippine, Cina, Francia, Regno Unito, Spagna, Italia, Portogallo, Germania, Paesi Bassi, Norvegia, Messico, Stati Uniti, Colombia, con 180 post e 5 milioni di commenti.

Si è scritto, indagato, discusso, commentato e polemizzato su tutto. Dalla rubrica su New York al confronto sulla democrazia in rete, dai post di Glenn O’Brien a quelli di blogger internazionali, dall’analisi degli stili peggiori alle icone della moda, dalle confessioni intime alle accuse pubbliche, dalle opinioni su repressione e libertà in rete ai trend del futuro, dalla differenza tra realtà e immaginazione a cos’è la bellezza. E poi arte, musica, gastronomia, tempo libero. Ma anche elenchi delle cose più folli che si sono fatte nella vita, dei motivi per cui lasciare il proprio Paese, delle esperienze sensoriali più amate, di ciò che è necessario per avere stile, del miglior bacio della propria vita.

L’avventura continuerà a New York, dove i 20 vincitori saranno seguiti passo passo da una troupe che documenterà con video e foto non solo lo shooting della campagna United Colors of Benetton ma anche la loro esperienza di vita nella grande mela: una sorta di diario quotidiano che sarà visibile, commentabile e scaricabile in un apposito minisito aperto su http://www.benetton.com. Il 15 aprile, in particolare, i vincitori di It’s My Time saranno celebrati con una grande festa glamour allo Standard Hotel nel creativo Meatpacking District, che vedrà la partecipazione di celebrities del mondo dell’arte e della comunicazione.

Bellissimo vero?..bè cercheremo di seguirli allora…

Ecco i vincitori…

ABDOU – Italia
BEN – Germania
DAVID ‘ASIAN PRIDE!’ SHELDRICK – Corea
ELISABETH – Hong Kong
FRANCIS – UK
GISELA V – Spagna
JANELLE – USA
KEVIN – Belgio
KIKO – Filippine
MAGALI AN B – Francia
MELANIE ALEXANDER – Svizzera
NATALCHOU – Kazakhstan
OLDYORK – Ucraina
PATRICIA NOOYEN – Paesi Bassi
PLASTIC IS FANTASTIC – Italia
PRAGUEGIRL – Repubblica Ceca
SARAH D. – Republica Dominicana
SHIIRIN – Iran
SORAYA – UK
SUMIT PATWARI – India