IL COSMOPROF VISTO CON I MIEI OCCHI…

Voglio tornare al Cosmoprof...questa è la sensazione dopo un’intensa giornata di incontri..e “giri”..tra gli stand.. Non ti basta qualche ora per parlare, chiedere…fotografare…e filmare…ci vuole davvero molto più tempo.

Il concetto è quello di vedere e toccare …Avere un punto di vista per analizzare ed esprimere il nostro giudizio…Nonostante tutte le difficoltà..vedi annus horribilis..vedi vulcano (molti i rappresentanti di numerosi Paesi che non sono riusciti a raggiungere Bologna)…ai cancelli del Bologna Fiere..c’era veramente parecchia gente venerdì 16 aprile….
L’intento era quello di stupire..e con me hanno colpito nel segno!..vabbè era anche la prima volta che ci andavo!!!
Ottima l’accoglienza, ottima l’organizzazione, ottima la professionalità dell’ufficio stampa, che ringrazio…interessanti le  conferenze a cui ho partecipato, di cui poi scriverò…..belli i padiglioni che ho visitato.
Ci tengo a dire che le indicazioni all’interno del BolognaFiere sono assolutamente precise. .. basta guardare in alto..non ci si perde mai!..soprattutto per una come me, che non ha alcun senso dell’orientamento! Per la prima volta non mi sono “incasinata”…
Mi sono ritrovata nel regno della bellezza?...SI e ne ho visto tanta durante il giorno: modelle spettacolari…donne elegantissime..tanta classe ma anche tanta “omologazione”!… Nel senso che ci sono persone che è inutile mettano una Vuitton a “metà” braccio per essere ‘chic’…..e con questo ho detto tutto.

Ho notato che c’è molta curiosità intorno ai blog…ed mi fa piacere sia così. Ma c’è anche qualcuno che non sa neanche cosa sia “un blog o una blogger.”..e ti risponde: “scusi, parli in italiano….”. Senza parole.
Se si riuscisse ad essere al passo con i tempi..e tutte le aziende, soprattutto in questo campo, dovrebbero farlo.. anche chi è un po’ indietro saprebbe che molti giornali, pure in Italia, hanno i loro profili su facebook, twitter… …oltre i loro siti on line; moltissime aziende hanno all’interno dei loro siti un blog..vedi Desigual o Benetton per It’s My Time.. anche il Cosmoprof ha il suo blog ufficiale!!!..e le postazioni da dove “postare” all’interno della Fiera……..
Comunque..nel corso della mia giornata bolognese,…che si è svolta soprattutto all’interno dei Padiglioni 25-26,31 e 36 ..cioè nell’area Green della fiera..e in quello della profumeria selettiva.. ho raccolto per voi qualche “chicca”…
Questo è stato il mio Cosmoprof per voi…purtroppo il tempo è volato…avrei voluto fare molto di più…
Intanto ecco qualche foto…E POI COMINCIA il racconto…seriamente!!!….

PS. Ringrazio tutte le colleghe degli uffici stampa per la loro accoglienza calorosa…

To Be Continued…

La sfilata Camomilla…è on line!!!

La sfilata Camomilla Milano e Camomilla for Hello Kitty Autunno-Inverno 2010-11…la potete “gustare” on line…LIVE!!!

ecco il link..connettetevi!!!

http://www.camomilla.it/sfilataAI2010/colori-ed-emozioni.html

NEW YORK FESTEGGIA I 20 VINCITORI DEL CASTING GLOBALE BENETTON

Ma ve l’immaginate? …i 20 vincitori del primo casting globale Benetton..sono arrivati a New York!!!! E chi li ha accolti? Ma Alessandro Benetton in persona!! con un cocktail di benvenuto presso la prestigiosa “Boom Boom Room” dello Standard Hotel.

Provenienti da tutto il mondo, i vincitori appariranno nella campagna di Benetton per l’autunno-inverno 2010 realizzata dal fotografo Josh Olins presso l’Industria Superstudio, nel Meatpacking District, per poi approdare sulla carta stampata, sulla rete e sui billboard di tutto il mondo. Potremmo seguire l’avventura dei vincitori grazie al sito www.benetton.com/livefromnewyork con i video e le foto del party con micro-interviste ai vincitori, ai blogger, ad Alessandro Benetton e ai VIP presenti per l’occasione.

Ecco il link di alcune immagini dal backstage… http://www.benetton.com/portal/web/livefromnyc/images



I nomi dei vincitori e i loro Paesi di provenienza raccontano il carattere globale, multietnico e democratico di It’s My Time, perfettamente in linea con l’identità e la vocazione internazionale del brand Benetton. Qui potrete vederli...http://www.benetton.com/portal/web/livefromnyc/winners

Il casting ha attirato concorrenti da ogni parte del globo ed è stato seguito da 217 paesi in tutto il mondo: dall’Etiopia allo Zimbabwe, dal Nepal all’Uzbekistan, dal Guatemala come dalla Cambogia e dall’Islanda. La partecipazione maggiore ha riguardato anche Paesi come Turchia, India, Messico e Russia. Le donne, più di 40.000, sono state quasi il doppio degli uomini. I teenager sono più di 17.000, la fascia dai 20 ai 30 anni ha avuto oltre 35.000 partecipanti, gli ultratrentenni sono ammontati a quasi 8.000.

It’s My Time è stato un mezzo per condividere opinioni e fare amicizia. Con gli strumenti hi-tech preferiti dai giovani, Benetton ha ospitato i profili dei concorrenti (foto, video, parole, creazioni visive, messaggi dei visitatori) e le loro opinioni su Facebook (http://www.facebook.com/benettoncasting) e Twitter (http://twitter.com/benettoncasting) e i loro video su Youtube (http://www.youtube.com/benetton). Attraverso questa sconfinata piazza virtuale, Benetton ha realizzato anche un’inedita ed esclusiva campionatura sociologica delle ispirazioni e aspirazioni dei giovani, del loro interesse al futuro. In particolare un blog collettivo (http://casting.benetton.com/blog) ha animato idee che si sono rincorse ogni giorno da diversi Paesi del mondo con 180 post e 5 milioni di commenti.
Insomma…un grande successo mondiale per It’s My Time..e ora godiamoci la vita dei ragazzi grazie ai video di “Live from New York”…alcuni link…

http://www.benetton.com/portal/web/livefromnyc/videos
http://www.benetton.com/portal/web/livefromnyc/videos
http://www.benetton.com/portal/web/livefromnyc/videos
http://www.benetton.com/portal/web/livefromnyc/videos

CONTRASTI ALLEGRI E COLORATI …PER LA COLLEZIONE SCARPE FURLA

Imprevisti contrasti e giochi grafici, sempre nel segno dell’eleganza giovane e della raffinatezza: è questo il tratto distintivo della nuova collezione scarpe Furla per la Primavera – Estate 2010, firmata da Max Kibardin.
Si rafforza il gusto del classico contemporaneo che il marchio italiano propone da sempre, con continue innovazioni e sorprese stilistiche.

Il giovane talento russo, già protagonista del Furla Talent Hub, ha lavorato su due temi: le borchie e i fiocchetti. Temi apparentemente lontani, ma che trattati con intelligenza formale diventano di grande efficacia stilistica, ideali in un guardaroba femminile sempre più predisposto a sperimentazioni e abbinamenti arditi.
Le borchie diventano motivi decorativi trattati come ricami, mentre la ripetizione dei fiocchetti, tagliati in modo geometrico, crea un raffinato look futuristico.


Modelli dalla linea estremamente femminile, caratterizzati da colori brillanti e dall’abbinamento di materiali differenti nella stessa scarpa.


La collezione propone morbide ballerine dalla lavorazione a sacchetto realizzate in nappa, vernice o camoscio.




Sandali ultrapiatti alla caprese e stivali sfoderati in camoscio leggero e nappa traforata.


Ed infine …Importanti tacchi architettonici rilanciano decolleté classiche.

Insomma …ce n’è per tutti i gusti!!!…

…Buone compere!!!

HOME COUTURE HOME …SI CELEBRANO I 150 ANNI DI FRETTE

150 anni di disegni, tessuti preziosi, jacquard, entrati nella storia iconografica: Frette, la maison leader nel luxury homewear ha celebrato lo scorso 14 aprile il suo anniversario ultra secolare con un grande evento.


Home Couture Home …una Live Perfomance che, attraverso lo sguardo estetico di Angelo Figus, con la collaborazione di Polimoda International Institute Fashion Design & Marketing, ha ripercorso in modo dinamico e teatrale una storia iniziata nel 1860. Un viaggio emozionale che ha spaziato tra moda e design, complice l’uso visionario dei preziosi tessuti Frette, provenienti dall’Archivio Storico della Maison, il più importante al mondo per tessuti jacquard.
La filosofia di Home Couture Home è concettualmente evocativa: il tessuto veste la casa, luogo intimo per eccellenza, con la stessa cura con cui la Couture veste il corpo che di intimità si nutre.
Dieci le storie raccontate dalla performance, dieci tipologie di donna che attraversano i diversi periodi della storia del costume, inserite in scenari di quotidianità onirica. Dieci icone che incarnano i cambiamenti del costume e del gusto. Un unico filo conduttore: l’uso dei preziosi tessuti Frette. I tessuti, le texture, le lavorazioni, i colori e le tecniche che hanno reso FRETTE leader dell’homewear, animano lo spirito couture della performance, 150 anni di storia proiettati verso il futuro.

La live performance si è svolta a Palazzo Morando, nella stessa sede espositiva che ospita fino al 2 maggio la mostra “The Thread of DreamsFrette 2010 – 1860. Organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e curata dalla Direzione delle Civiche Raccolte di Arte Applicata, la mostra si articola nella contrapposizione tra heritage di 150 anni di attività e now&future, tra la realtà del marchio  e il collegamento al mondo del sogno, inteso come invenzione, aspirazione, emozione e riposo. Due istallazioni ideate da Angelo Figus, segnano l’inizio e la fine del percorso espositivo.

Ecco alcune immagini della serata….


N° 1 “ BREAKFAST IN BED”
OMAGGIO ALLA SECONDA META’ DEL 1800
VESTAGLIA DA CAMERA ISPIRATA ALLA MARSINA DI FINE 800 MOLTO LUNGA DAVANTI
DRAPPEGGIATA SUL DIETRO , RIVELA PANIERE-SCULTURA DI OGGETTI DA COLAZIONE A
LETTO : LENZUOLA DRAPPEGGIATE CUSCINI, FRAMMENTI DI LAMPADARIO CON
CRISTALLI, TAZZA PER COLAZIONE PIATTINO CUCCHIAINO TOVAGLIOLO L’OUTFIT E’ COMPLETATO DA CAPPELLINO TIPICO DELL’EPOCA RIVISITATO CON BICCHIERE DI SPEMURTA D’ARANCIO GIORNALE E DUE ROSE GORGERA E POLSINI DI ROUCHES E PIEGHE LEGGERISSIME SCARPA CON TACCO SCULTURA “MOBILE”


N° 2 “CONSOLLE”
OMAGGIO AI PRIMI DEL 1900
ABITO ISPIRATO AI GRANDI VOLUMI DEI MOBILI ALL’INGRESSO DI CASA ,
CARATTERIZZATO DA DUE MANICHE VASO DALLE QUALI FUORIESCONO DUE COMPOSIZIONI
FLOREALI IN TESSUTO I FIORI RIVESTONO PER INTERO ANCHE L’INTERNO DELLA SOTTOGONNA E INTIMO
L’OUTFIT E’ COMPLETATO DA CAPPELLO SPECCHIERA E SCARPE CON TACCO SCULTURA “MOBILE”

N° 3 “ROOM WITH VIEW”
OMAGGIO ALL ART DECO’

GRANDE CAPPA CON STRASCICO ISPIRATA A UNA TENDA MONTATA E DRAPPEGGIATA ALLO
SCOLLO-BASTONE TRAMITE ANELLI DI OTTONE, INDOSSATA SU ABITO DI TULLE COLOR
NUDO RICOPERTO DI FRANGE DI SETA
L’OUTFIT E’ COMPLETATO DALLE SCARPE CON TACCO SCULTURA “MOBILE”


N° 4 “ COCO CHEVET”
OMAGGIO AGLI ANNI 20
ABITO ISPIRATO AL DUE PEZZI CHANEL REALIZZATO CON UNA SOVRAPPOSIZIONE DI
FEDERE DI CUSCINI AVORIO E BLU INDOSSATO SU BABY DOLL DI SETA BLU E PIZZO AVORIO
CAPPELLO ABATJOUR AVORIO CON NASTRO DI GROS BLU FAZZOLETTO A QUADRI AVORIO
E BLU AGENDA BORSETTA IN PELLE BLU TRAPUNTATA PENNA BIC AVORIO E BLU , CINTURA DI
GROS BLU CON NAPPE SCARPE CON IL TACCO SCULTURA “MOBILE”E PUNTALE BLU

N°5 “ BATH GODDESS”

OMAGGIO ALLE DIVE DI HOLLYWOOD ANNI 30-40
GRANDE CAPA DI SPUGNA CON TASCHE CINTURA E BORDI DECORATI DA RICAMO ,
INDOSSATO SU ABITO DRAPPEGGIATO DI GARZA IN TINTA L’OUTFIT
SI COMPLETA DI GRANDE TURBANTE DI SPUGNA E SCARPE CON TACCO SCULTURA “MOBILE”

N° 6 “ ROCK AROUND THE COUCH”
OMAGGIO AGLI ANNI 50
ISPIRATO AL NEW LOOK DI DIOR IL DUE PEZZI SI COMPONE DI GRANDE GONNA A
RUOTA CON PIEGHE E GIACCA CON VITA SEGNATA, ENTRAMBE I PEZZI SONO IN LANA
IMBOTTITA E FODERATA DA LENZUOLO CHE ESCE DAI BORDI
L’OUTFIT SI COMPLETA DI GRANDE CAPPELLO A PAGODA IMBOTTITO E SCARPE CON
TACCO SCULTURA “MOBILE”


N°7 “ABATJOUR”
OMAGGIO AGLI ANNI 60
GRANDE ABITO DRAPPEGGIATO SU STRUTTURA RIGIDA VALORIZZA LA VITA ALTA UN GRANDE FIOCCO
COMPLETANO L’OUTFIT GRANDE CAPPELLO ISPIRATO AL TAGLIO A CASCHETTO, GRANDE
CATENA STILIZZATA CON NAPPA SCARPE CON TACCO SCULTURA “ MOBILE”


N° 8 “ HOME SAFARI”
OMAGGIO AGLI ANNI 70
SAHARIANA 4 TASCHE CON SPACCHI INDOSSATA SOPRA PANTALONE A ZAMPA DI
ELEFANTE LARGHISSIMO SUL FONDO MAXI MANTELLA A RUOTA STRETTA IN VITA DA CINTURONE
CAPPELLO A FALDE LARGHISSIME E LE SCARPE CON TACCO SCULTURA “MOBILE”

N° 9 “ GUESS WHOS COMING TO DINNER
OMAGGIO AGLI ANNI 80
COMPLETO GIACCA PANTALONE ENTRAMBE ATTILLATISSIMI , LA GIACCA HA SPALLE
LARGHISSIME ED E’ COSTRIUTA LA ROVESCIO : LO SCOLLO DELLA GIACCA E’ SULLA
SCHIENA SCOPERTA , INDOSSATA SOPRA CAMICIA MASCHILE CON GRANDE FIOCCO A
STRASCICO COMPLETANO L’OUTFIT IL CAPPELLO FRUTTIERA NERO E LE SCARPE CON TACCO
SCULTURA “MOBILE”


N°10 “ DAY DREAMER
OMAGGIO ALLA DONNA CONTEMPORANEA
INSIEME DI CULOTTES E CANOTTIERA ADERENTI IN LANA PESANTE INDOSSATI SOTTO
GONNA E T-SHIRT DI TULLE NERO CON GRANDI BORDI DI LANA COTTA
COMPLETANO L’OUTFIT GRANDE BORSA GUANCIALE IN NAPPA NERA CON LOGO FRETTE
RICAMATO , COPRI OCCHI DA VIAGGIO IN NAPPA TRAPUNTATA E SCARPE CON TACCO
SCULTURA “MOBILE”

Credo non ci sia nient’altro da aggiungere…che Spettacolo!